chi sono

Sono Maria Serena, ho insegnato letteratura italiana. Oggi scrivo e sono qui per riflettere, dialogare raccontare. I miei interessi sono rivolti alla comune condizione umana, anche quella raccontata dalla letteratura. Vorrei partecipare alla costruzione di un pensiero nuovo e diverso, fondato su radici antiche, che riconosca uguaglianza e giustizia a tutti.

sabato 7 agosto 2010

contributo da FERMINA DAZA: Imparare l'autonomia, non la dipendenza (Raoul Vaneigem)

Facebook. Dall'amica Fermina ci arriva non solo una preziosa indicazione, ma un link che ci da la possibilità di scaricare il libro zippato di Raoul Vaneigem.



Doverosamente e affettuosamente ringrazio FERMINA DAZA
E... spudoratamente copioincollo da lei l'indice del testo.
Aggiungo solo una delle possibile considerazioni e una delle possibili chiavi di lettura: in materia di educazione, formazione, linguaggi, e scuola non esistono precotti e preconfezionati.
Non ci sono mappe o ricette, strade o percorsi : esiste la ricerca continua e l’apertura al dialogo.
Non si va in cattedra per iniziare una partita a scacchi, né per preparare un esame o dettare regole. Ci si va per capire, spalancare finestre, accendere luci e amore per la libertà. La conoscenza è un fine, non un mezzo.
Grazie Fermina, ti invitiamo a gran voce. (A quando fra noi?)

Avviso agli studenti
di Raoul Vaneigem, 1995
Indice
Capitolo I


Capitolo II


Capitolo III


Capitolo IV


Capitolo V


Titolo originale: Avertissement aux écoliers et lycéens (1995)
Traduzione di Sergio Ghirardi.
Pubblicato da
 Nautilus, 1996, Torino.




Posta un commento