chi sono

Sono Maria Serena, ho insegnato letteratura italiana. Oggi scrivo e sono qui per riflettere, dialogare raccontare. I miei interessi sono rivolti alla comune condizione umana, anche quella raccontata dalla letteratura. Vorrei partecipare alla costruzione di un pensiero nuovo e diverso, fondato su radici antiche, che riconosca uguaglianza e giustizia a tutti.

mercoledì 29 dicembre 2010

Scuola - poesia di Mariaserena Peterlin

Per Simona e la sua classe (e i miei ragazzi)


Non so tutto
e non l'ho mai saputo.
E quel poco o quel molto
ho insegnato.

I tuoi occhi
una luce che, accesa,
mi seguiva e spingeva
a parlare.

Come un semplice filo
di lana leggera
e tramata:
una voce, la mia.

E in quell'aula
due finestre e tre file
di banchi;
e pareti a racchiudere il tutto.

Uno sguardo 

il tuo, fisso ed attento
ed il cuore che dice: continua
parla ancora e non lo perdere il filo
Questo è l'attimo
in cui tutto ha il suo senso
in cui tutto
puoi ancora spiegare.


È il momento in cui
il cerchio si chiude,
se ti fermi son solo
parole. 

Non ci sono denari
e interessi:
tu lo fai
lo faresti per niente

E' il tuo tempo
e il tuo studio:
in quei cuori
tutto quanto tu vai a riversare.

Solo questo
e nient'altro
è insegnare.

Posta un commento