chi sono

Sono Maria Serena, ho insegnato letteratura italiana. Oggi scrivo e sono qui per riflettere, dialogare raccontare. I miei interessi sono rivolti alla comune condizione umana, anche quella raccontata dalla letteratura. Vorrei partecipare alla costruzione di un pensiero nuovo e diverso, fondato su radici antiche, che riconosca uguaglianza e giustizia a tutti.

martedì 25 dicembre 2012

Diritto d'autore e social forum

nondum matura est, nolo acerbam sumere
(dalla favola de "La volpe e l'uva" : non è matura e non voglio coglierla acerba)

Molti si allarmano per la possibilità che quanto pubblichiamo su faceBook diventi "proprietà" di fB medesimo.
A questo punto mi chiedo se sia coerente il decidere di stare su un social network e in rete e dunque avere interesse a farsi leggere da un gran numero di persone o divulgare idee e pubblicare notizie, immagini e parole, a scambiare messaggi in tempo reale, formare gruppi di discussione, pubblicizzare blog o pubblicazioni, azioni e attività, interessi e eventuali richieste e poi dichiarare che tutto quello che pubblichiamo è solo nostro.

Insomma è giusto cercare spazio e visibilità, ma poi non volerlo condividere?

Non potrebbe essere possibile chiedere solo di essere condivisi allo stesso modo?

E’ così importante sentirsi “autori!” e rivendicare continuamente il diritto d’Autore?

Il nostro tempo ha bisogno di questo, pur rispettabile, egocentrismo?



Posta un commento