chi sono

Sono Maria Serena, ho insegnato letteratura italiana. Oggi scrivo e sono qui per riflettere, dialogare raccontare. I miei interessi sono rivolti alla comune condizione umana, anche quella raccontata dalla letteratura. Vorrei partecipare alla costruzione di un pensiero nuovo e diverso, fondato su radici antiche, che riconosca uguaglianza e giustizia a tutti.

mercoledì 12 settembre 2012

A scuola, con le mani alzate, per imparare!


Per vedere e capire il nuovo occorre sporgersi dalla finestra, ma bisogna prima aprirla e mettere in moto una circolazione ventosa di idee interne/esterne.
D'altronde si sa, la scuola non è impresa da pantofolai.

Coraggio ragazzini, le mani si alzano anche per chiedere, non solo per rispondere.
Alzate le mani, dunque! Alzatele sempre.





Alzarsi dalla sedia
e aprire le finestre
fare scoccar la freccia
non guardare il bersaglio
accendere la miccia
aspettare il ritorno
di quelle mani alzate     
che dicano "Lo so!"
ed indicare al volo
che c'è un'altra visione
ed un'altra possibile
futura soluzione...





Posta un commento